Come preparare i bambini a stare da soli

La Fondazione ANAR riceve più di un milione di chiamate da minori che non hanno genitori a casa accanto per aiutarli con un problema. Se non hai altra scelta che lasciare tuo figlio da solo nel pomeriggio, è importante che tu prepararsi a rimanere da solo e questo sa come affrontare ogni eventualità. Per questo, dovrai dedicare del tempo, ad esempio nei fine settimana, e spesso ricordare alcune regole che non dovresti rispettare.

Preparare i bambini a stare da soli significa che devono sapere cosa fare e chi chiamare in caso di emergenza. Come contattarti a tutte le ore. Conoscere i nomi e i numeri di telefono di altri adulti fidati. In particolare, è necessario avere familiarità con l'uso del telefono di emergenza 112.


Devono anche sapere cosa sta per accadere. Per quanto tempo sarà solo? Dove sarai e perché? E devi anche dargli fiducia e sicurezza, e dirgli che credi in lui.

10 regole per quando sei da solo a casa

Per tutto questo, è necessario stabilire alcune regole che tutti dobbiamo rispettare quando restiamo a casa da soli.

1. Che sai cosa non è permesso quando sei fuori e lascia un elenco di attività o ordini per essere occupato.

2. Devi chiamarlo per telefono per vedere come va tutto

3. Dobbiamo insistere per non intrattenerlo lungo la strada a casa

4. Deve sapere quando e come rispondere al telefono o al campanello.


5. Devi rispettare le regole di utilizzo del telefono, il cui uso deve essere limitato.

6. Quali amici o visitatori possono entrare a casa.

7. È necessario fissare le responsabilità sui fratelli.

8. Devi sapere quali regole devi soddisfare in relazione al tempo libero e all'uso di televisione, video, console, ecc.

9. È necessario avere accesso limitato ai canali televisivi per adulti e avere un filtro internet.

10. Devi parlare con lui quando torna a casa e condividi i tuoi sentimenti.

Alternative prima di lasciare i bambini da soli

Prima di considerare di lasciare un bambino da solo a casa, dobbiamo riflettere su altre alternative, anche se comportano un maggiore sforzo di organizzazione o di rassegnazione.


Se fosse possibile, dobbiamo rimescolare dal cambiare lavoro, per richiedere una riduzione dell'orario di lavoro. Possiamo anche provare a negoziare gli orari con la compagnia, affidarci ai membri della famiglia, assumere uno studente - è meno costoso - accompagnarlo per qualche ora e aiutarlo a svolgere i suoi compiti; tutto è preferibile prima di lasciarli soli.

Ci sono alcuni centri diurni che si rivolgono ai bambini in queste circostanze. Possiamo anche indagare se le biblioteche pubbliche vicino a casa oa scuola organizzano programmi specifici di attenzione per combattere il problema dei "bambini chiave".

Inoltre, ci sono parchi pubblici che offrono programmi ricreativi e sportivi rivolti a questi bambini. Le compagnie telefoniche hanno proliferato con sofisticati sistemi di chiamate a casa per verificare se i bambini stanno bene e per avvisare i genitori nel caso in cui abbiano qualche problema. La cosa più importante è essere consapevoli che il miglior regalo che un padre o una madre può dare ai propri figli è il loro tempo. Non possiamo permetterci di avere una scala sbagliata di priorità, che li danneggia e di conseguenza danneggia la società.

Suggerimenti per preparare i bambini che dovrebbero essere lasciati soli a casa

- L'importanza dell'età. Ogni bambino matura a un ritmo diverso ma, generalmente, è meglio aspettare fino all'adolescenza per lasciarli soli, poiché devono avere abbastanza senso di responsabilità da rimanere soli per periodi di tempo limitati.

- La paura della solitudine. Stare da solo a casa può essere spaventoso ed è una situazione potenzialmente pericolosa per molti bambini e adolescenti. Ad esempio, ci sono bambini più insicuri che lasciano volare la loro immaginazione davanti a qualsiasi rumore e possono subire una crisi d'ansia o non essere in grado di concentrarsi per lo studio quando guardano tutto. Altri, tuttavia, possono trarre vantaggio dalla connessione a Internet senza controllo, con i rischi che derivano dal contatto "con false identità" che fingono di essere figli della loro età.

- Tempo, a volte o lunghi periodi. Ricorda che non è lo stesso lasciare i nostri figli da soli per un breve periodo o addirittura un pomeriggio dopo averli preparati adeguatamente per questo, piuttosto che lasciarli di solito soli per lunghi periodi.

- Ridurre al minimo i rischi. Oltre all'età e alla maturità, il bambino deve avere determinate abilità e abilità per poter stare da solo a casa, riducendo al minimo i rischi.
È buona norma testare possibili situazioni di pericolo e insegnare al bambino come reagire a loro. Ad esempio, "se tuo fratello prende un accendino e prepara le trapunte, cosa faresti?" E farlo come se fosse un simulacro.

- Regole per agire. È importante ricordare che non si può mai dire di essere soli a chi chiami per telefono o se ti connetti a Internet.

- Evita di abusare. Nemmeno un bambino maturo e responsabile dovrebbe stare da solo a casa molto spesso. Se devi essere fuori ogni pomeriggio, puoi organizzare e rivedere insieme a tuo figlio ogni domenica un piano concreto per ogni giorno, con obiettivi che al tuo ritorno esaminerai insieme per lodare o correggere se necessario.

Maria Lucea
consiglio: Miryam Peña. Laurea in Pedagogia. Consigliere di famiglia

Potrebbe interessarti:

- Quali sono i diritti del lavoro e della riconciliazione familiare in Spagna

- Il comportamento dei bambini: problemi e disturbi difficili da gestire

- Attività extrascolastiche

- Educare nell'ordine: gli ordini

Video: Come far mangiare bambini capricciosi


Articoli Interessanti

Attività per il rilassamento degli occhi

Attività per il rilassamento degli occhi

Conoscere una serie di regole basilari di salute visiva, igiene e postura e adottare semplici abitudini quotidiane può aiutarci a garantire un funzionamento ottimale degli occhi con la minima usura...

Guida all'acquisto per smartphone per i genitori

Guida all'acquisto per smartphone per i genitori

il smartphone Sono diventati un articolo molto richiesto dagli adolescenti e anche dai pre-adolescenti. Questo fa dubitare i genitori, dovrei comprarne uno? C'è qualche rischio derivato dall'uso...