La patente di guida per gradi per i guidatori inesperti

La sicurezza dei guidatori inesperti è una preoccupazione per genitori, istruttori di guida e per i giovani stessi, che iniziano la loro esperienza nel mondo della guida. In modo che nel tempo, i nuovi driver acquisiscano esperienza e capacità in ambienti a basso rischio, fino a quando non ottengono la licenza definitiva del conducente, vogliono iniziare la patente di guida per gradi.

Restrizioni della carta di laurea per i giovani

Il diploma di laurea limita una serie di aspetti della guida. Tuttavia, queste restrizioni vengono eliminate con il passare del tempo e il conducente sta superando i test fino a quando, finalmente, ottiene la patente di guida definitiva. Queste sono alcune delle restrizioni imposte dalla licenza per gradi:


- Guida notturna.
- Guida in autostrada.
- Guida senza sorveglianza durante le prime fasi.
- L'età e il numero di passeggeri.

Patente di guida per gradi per i guidatori inesperti in Spagna

Ora, Goodyear ha realizzato uno studio per conoscere l'opinione dei genitori su alcune iniziative come la patente di guida per gradi. I dati in questo rapporto Goodyear La sicurezza stradale viene prima: migliorare la sicurezza stradale per i giovani conducenti provengono da un sondaggio di oltre 6.800 genitori di conducenti inesperti (tra i 16 ei 25 anni) provenienti da 19 paesi, al fine di comprendere meglio l'opinione dei genitori sulla sicurezza stradale, sia quando si tratta di un esempio al volante, Aiuta i tuoi bambini quando imparano a guidare.


Questa iniziativa è supportata dal 43% dei genitori di automobilisti inesperti in Spagna, che è a favore di un sistema di patente di guida per gradi. Allo stesso modo, questa proposta è stata ben accolta nell'UE, dove il 42% dei genitori di automobilisti alle prime armi è a favore, sottolineando il sostegno dei genitori del Regno Unito, dove il 66% è a favore dell'autorizzazione per gradi .

Al contrario, la Svezia ha la percentuale più bassa di sostegno per questa proposta (15%). Al di fuori dell'UE, i dati che spicca di più sono quelli raccolti in Turchia: l'85% dei genitori turchi intervistati concorda con il sistema di cartellini puntati per i nuovi conducenti.

Tecnologia black box per i principianti

L'obiettivo è ridurre significativamente i comportamenti a rischio, soprattutto nel caso di giovani conducenti. Pertanto, questo studio afferma che "l'uso volontario di un sistema telematico aiuta i giovani conducenti a rispettare le norme e li aiuta a contenersi quando si sentono tentati di lasciarsi trasportare da momenti di follia".


- Driver principianti. In primo luogo, è importante analizzare i possibili effetti dell'implementazione della tecnologia black box nei veicoli dei conducenti principianti. Lo studio sembra indicare che, quei giovani che sanno di essere osservati dai loro genitori, guideranno con maggiore cura. D'altra parte, i genitori di quei conducenti (il 57% dei genitori) concordano sul fatto che questa tecnologia migliorerebbe il comportamento del figlio al volante.

- I genitori. I primi individui che supportano l'implementazione della tecnologia black box sono i genitori. Quasi la metà di loro (44%) afferma che questa nuova misura consentirebbe loro di controllare la velocità e il comportamento al volante dei propri figli, aumentando così la loro sicurezza.

Allo stesso modo, in Europa, la percentuale di supporto per la tecnologia black box da parte dei genitori è simile a quella degli spagnoli: il 46% è a favore del suo utilizzo. All'interno dell'UE, i paesi in cui il sostegno è maggiore sono: Italia (73%), Polonia (72%) e Romania (72%). Al di fuori dell'UE, vi è un grande sostegno in Turchia (85%) e in Sudafrica (79%).

- Compagnie assicurative. Da parte loro, le compagnie di assicurazione stanno attualmente sviluppando polizze assicurative che includono rapporti sulla scatola nera che li aiutano a conoscere il modo in cui guidano le persone che hanno assicurato. Conoscere questi dati aiuterà le aziende ad adattare i loro prezzi a seconda del livello di sicurezza di guida, e potrebbe persino annullare la politica nel caso in cui un autista sia troppo insicuro o imprudente.

I genitori sono più coinvolti nella guida dei loro figli

Oltre a supportare la tecnologia black box nei nuovi autisti come misura efficace per monitorare la guida dei loro figli, molti genitori spagnoli, se potessero, sarebbero coinvolti più attivamente nell'apprendimento dei loro figli. In questo senso, il 62 percento dei genitori ha dichiarato che vorrebbero saperne di più sulla guida dei loro figli e che, quindi, vorrebbero che l'istruttore di guida impartisse lezioni pratiche al figlio, per inviarli riporta regolarmente i tuoi progressi.

Una percentuale che pone i genitori spagnoli sopra la media degli europei (53%).Inoltre, quasi la metà dei genitori spagnoli (44%) dichiara di voler frequentare le lezioni come passeggero (rispetto al 40% dei genitori europei).

Patricia Núñez de Arenas

Video: Black Markets, White Markets: A False Narrative


Articoli Interessanti

Cinque seggioloni economici per il tuo bambino

Cinque seggioloni economici per il tuo bambino

Sei già Preparandoti a comprare il seggiolone migliore per il tuo bambino? Il tempo vola e, quando te ne rendi conto, lo stai già mangiando con il resto della famiglia. I seggioloni sono i migliori...

Occhio secco, una sindrome che può essere evitata

Occhio secco, una sindrome che può essere evitata

Ore e ore davanti al computer o esposti a polvere domestica, fumo di tabacco, alcuni prodotti per la pulizia o inquinamento sono alcuni dei fattori di rischio che causano la cosiddetta sindrome...